News

Mercoledì 17 Dicembre la Testimonianza di Gianluca Pignataro

Nato il 2 agosto 1966. Dopo la laurea in Economia e Commercio frequenta il Master dell’Anica in Gestione delle Imprese Cinematografiche.

Ha lavorato presso Twenty Century Fox e Cecchi Gori Distribuzione facendo esperienze nei settori commerciali e marketing.

Dal gennaio 2002 è alla Fandango con l’incarico di Direttore Marketing e Distribuzione.

Venerdì 21 Novembre la Testimonianza di Maurizio Forestieri

Maurizio Forestieri nasce a Palermo il 22 Settembre 1961.

Intraprende  studi artistici e si diploma all’accademia delle Belle Arti di Roma come scenografo.

Frequenta diversi corsi specializzati sull’animazione  per arrivare nel 1985 al Centro sperimentale di cinematografia, dapprima come allievo e successivamente come insegnante.

Nel 1988 fonda la società Graphilm Animation&Graphics, e si impone sul mercato con la doppia veste di creativo e produttore.

Partecipa alle più grandi produzioni italiane come storyboard artist e nella Freccia Azzurra, nella Gabbianella e il Gatto e in Aida degli Alberi. Lavora come animatore 2D per diversi anni lavorando con quasi tutto il panorama degli autori italiani come Guido Manuli, Pierluigi De Mas, Giuseppe Laganà,Emanuele Luzzati, Bruno Bozzetto e altri.

Realizza cortometraggi che avranno diffusione internazionale.

E’ due volte in concorso al Palmares di Cannes e una per l’Orso D’Oro di Berlino.

Partecipa ad una proiezione ufficiale al MOMA di New York nell’ambito dell’animazione Italiana.

Ottiene  diversi premi ai vari festival che  lo confermano autore e  regista di calibro.

Nel 2003 dirige il suo primo lungometraggio Totò Sapore prodotto e distribuito dalla Medusa.

Attualmente è regista e produttore della serie di 26 puntate per 26 minuti  Bum Bum  con Rai Fiction.

Martedì 18 Novembre la Testimonianza di Roberto Semprebene

Roberto Semprebene è Dottore di Ricerca in Scienze del Testo presso l’Università di Siena con una tesi sul Videogioco come medium narrativo e mercato dell’intrattenimento.
È laureato con lode in Comunicazione politica, economica ed istituzionale presso la LUISS “Guido Carli” di Roma, dove è cultore della materia per la cattedra di Semiologia del Cinema e degli Audiovisivi.

Attualmente lavora presso l’Ufficio Marketing di Filmauro, occupandosi della comunicazione Web & Social, è caporedattore della rivista online Four Magazine per la sezione videogiochi e collabora con diverse altre realtà del settore, come Everyeye.it e Games.it .

Con la società ALittleBIT, di cui è socio fondatore, si è occupato di organizzare, presso la LUISS “Guido Carli” di Roma, il primo master in Game Design, che avrà inizio ad aprile 2015.

Ha curato per il Trailers FilmFest di Catania, la prima edizione del concorso per il miglior Videogame Trailer, vinta da “Nero” dello sviluppatore italiano Storm in a Teacup.

È autore del volume La terra trema. Prove tecniche del compromesso storico? Rapporti tra cinema e politica nel secondo dopoguerra, edito da Effatà nel 2009.

Martedì 11 Novembre la Testimonianza di Chiara Fortuna e Armando Maria Trotta

Chiara Fortuna

Chiara Fortuna si laurea con Lode in scienze politiche presso l’Università di Roma Tre, dopo un master in peacekeeping and Securities studies e un anno presso la scuola NATO di Oberammergau (Germania) come research fellow, vince il concorso JPO del Ministero degli Affari Esteri e lavora come Communication Officer presso la FAO . Nel 2009 viene assunta da Istituto Luce come funzionario presso l’Ufficio di Presidenza e dopo pochi mesi si trasferisce presso la Direzione Generale Cinema dove si occupa di relazioni internazionali: in particolare rappresenta la Direzione Cinema all’interno del network EFADs (European Film Agency Directors), è rappresentante nazionale di Europa Creativa a Bruxelles e si occupa dei Fondi di sviluppo per incentivare le coproduzioni internazionali.

Armando Maria Trotta

Nasce ad Eboli (SA) il 14 Maggio 1989. Conseguita la maturità artistica nel curriculum sperimentale “Rilievo e catalogazione dei beni culturali – progetto Michelangelo” presso il Liceo Artistico “C. Levi”, si trasferisce a Parma e, presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Ateneo emiliano, si laurea in “Beni artistici, teatrali, cinematografici e dei nuovi media” con una tesi dal titolo “Arnheim tradotto – esposizione ed analisi delle teorie contenute in «Arte e percezione visiva»” con votazione di 110/110 e Lode, sotto la guida della Relatrice, Prof.ssa Vanja Strukelj (Storica della critica d’arte), e del Correlatore Prof. Michele Guerra (Storico del cinema). Negli stessi anni lavora, presso il “Teatro Due” di Parma, ad un ciclo di seminari e di workshop professionalizzanti nell’ambito delle professioni cinematografiche e vi partecipa nella doppia veste di organizzatore e discente. A questo proposito partecipa alla produzione di tre cortometraggi promozionali, affiancando lo sceneggiatore Amedeo Guarnieri e la regista Lucrezia Le Moli. I corsi di perfezionamento ai quali prende parte sono: Sceneggiatura (con Michele Pellegrini); Produzione e distribuzione (Riccardo Marcheggiani – Babe film; Andrea Occhipinti – Lucky Red); Fotografia (Pasquale Mari). Nel 2013 viene ammesso al corso base di sceneggiatura presso il Centro Sperimentale di Cinematografia – Scuola Nazionale di Cinema, sede di Roma, e vi rimane fino all’Aprile del 2014. Dal Luglio 2014 lavora presso la Direzione Generale per il Cinema del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. In veste di consulente con contratto a progetto si occupa della lettura e della redazione di schede valutative delle sceneggiature partecipanti al bando per l’ottenimento dei contributi statali relativi al riconoscimento dell’ “Interesse Culturale” dell’opera. Ha svolto la medesima attività, sempre per il MiBACT, anche per il fondo di sostegno alle coproduzioni Italo-Francesi (I sessione), leggendo ed analizzando le sceneggiature concorrenti.

In veste di attore, dal 2003, ha parteciato ai seguenti spettacoli teatrali: “A volte se ne vanno” di Gino Cogliandro, Regia: Vito Mercurio, 2003; “Fuga dalla provetta” di Gino Ciaglia, Regia: Gino Ciaglia, 2003; “Il Piccolo grande soldato” di Gino Ciaglia, Regia: Gino Ciaglia, 2004; “La gatta Cenerentola” di Roberto De Simone, Regia: Antonello Cianciulli, 2005; “Il carnevale ad Eboli si chiama Donn’Annibale” spettacolo folcloristico itinerante, Regia: Gino Ciaglia, 2005; “Da Mariotto e Ganozza a Romeo e Giulietta” di Antonio Caponigro, Regia: Antonio Caponigro, 2006. “Lassammo fa’ Dio” di Salvatore di Giacomo, adattamento e Regia: Antonio Caponigro, 2007.
In veste di regista, sceneggiatore e attore, dal 2012, ha prodotto i seguenti spettacoli teatrali: “E naufragar m’è dolce in questo male”, 2012; “Amore con la “G” maiuscola”, 2013.
In veste di sceneggiatore, nel 2014, ha realizzato: “Come se fosse un grido in cerca di una bocca”, Regia: Sonia Giannetto (documentario); “I Sordidi”, Regia: Ado Hasanovic; “Ex Machina”, Regia: Nick Russo.

Martedì 4 Novembre le Testimonianze di Gloria Giorgianni e Ivan Silvestrini

Gloria Giorgianni da anni lavora nel campo dell’intrattenimento televisivo e cinematografico, sia mainstream che indipendente. Da poco ha fondato Anele, una start-up che si occupa di videoproduzione completamente rivolta al futuro e ai giovani, e orientata alla ricerca di nuovi spazi narrativi e di linguaggi non convenzionali.

Ivan Silvestrini si diploma in Regia al Centro Sperimentale di Cinematografia nel 2009 con il suo decimo cortometraggio “Avevamo Vent’Anni“. Negli anni successivi realizza 3 web series (STUCK, Una Grande Famiglia 20 Anni Prima e Under) e dirige il lungometraggio “Come Non Detto” e co-sceneggia il film di Luigi CecinelliNiente può fermarci“.

Venerdì 31 Ottobre la Testimonianza di Federico Scardamaglia

Federico Scardamaglia nasce a Roma il 24 Marzo 1974.

Nel 1999 consegue la Laurea in Giurisprudenza presso l’Università “La Sapienza” di Roma.

Nel 1999 ha partecipato alla produzione della Fiction Televisiva “Qualcuno da Amare”, per la regia di Giuliana Gamba, con Veronica Pivetti e Robert Atzorn, e nel 2001 alla Fiction “La Memoria e il Perdono”,  per la regia di Giorgio Capitani con Virna Lisi, Jean Pierre Cassel e Anna Valle.

Nel 2001 ha frequentato il corso Rai Script di sceneggiatura. Nel 2002 ha conseguito il master Magica Emam (European Master in Audiovisual Management) a Roma.

Nel 2004 ha prodotto assieme al padre Francesco due Miniserie Televisive: “Virginia, la Monaca di Monza” per la regia di Alberto Sironi, con Giovanna Mezzogiorno, Stefano Dionisi e Toni Bertorelli, e “La Caccia” per la regia di Massimo Spano, con Claudio Amendola e Alessio Boni.

Nel 2006 ha prodotto la Miniserie Televisiva: “I Figli Strappati” liberamente tratto dai diari di Fey Von Hassel per la regia di Massimo Spano, con Antonia Liskova, Daniele Pecci e Johannes Brandrup, soggetto di Laura Toscano e Franco Marotta e la Miniserie Televisiva: “Papa Luciani, il sorriso di Dio”, soggetto di Francesco Scardamaglia e Massimo Cerofolini per la regia di Giorgio Capitani con Neri Marcorè, Josè Maria Blanco, Imma Colomer Marcet, Paolo Romano, Franco Interlenghi.

Nel 2008 ha prodotto la Miniserie Televisiva: “Una Madre”, soggetto di Laura Toscano e Franco Marotta per la regia di Massimo Spano, con Violante Placido, Enrico Loverso, Stefano Dionisi, Enzo Decaro e la Miniserie Televisiva: “Puccini”, soggetto di Francesco Scardamaglia e Nicola Lusuardi per la regia di Giorgio Capitani.

Nel 2009 ha prodotto la Miniserie Televisiva “Eroi per caso”, sceneggiatura di Francesco Scardamaglia e Nicola Lusuardi per la regia di Alberto Sironi.

Nel 2010 ha prodotto la Miniserie Televisiva “Dove la trovi un’altra come me?”, sceneggiatura di Francesco Scardamaglia, Alessandro Fabbri e Ludovica Rampoldi per la regia di Giorgio Capitani.

Nel 2012 ha prodotto il film tv “Paolo Borsellino – i 57 giorni”, sceneggiatura di Francesco Scardamaglia per la regia di Alberto Negrin.

Nel 2012 ha prodotto la Miniserie Televisiva “Barabba”, sceneggiatura di Francesco Scardamaglia per la regia di Roger Young.

Nel 2014 ha prodotto la Serie Televisiva – “Una Pallottola nel Cuore”, sceneggiatura di Nicola Lusuardi, Francesco Arlanch, Salvatore Basile, Luca Manfredi e Gigi Proietti per la regia di Luca Manfredi.

Sta seguendo, inoltre, la realizzazione di un progetto di Animazione per la RAI RADIOTELEVISIONE ITALIANA S.p.A. intitolato “Piccolo Gesù” con la collaborazione della de Mas & Partners .

È membro del consiglio direttivo dell’ APT Associazione Produttori Televisivi e Amministratore Delegato dell’ISAN ITALIA società nata dalla sinergia di ANICA e APT in compartecipazione con la SIAE.

Mercoledì 22 Ottobre la Testimonianza di Carlo Brancaleoni

Dal 1978 all’85 svolge attività giornalistiche, redattore e consulente cinematografico presso Il Gazzettino di Venezia, La Rivista del Cinematografo. Dal 1983 è alla Rai.  Prima a Rai Tre, programmatore cinematografico, poi responsabile dell’acquisto film dal 94 al 98 e ora a Rai Cinema dal 1998 segue la produzione di film, in particolare d’esordio, di coproduzioni europee, di documentari (Sacro Gra di Gianfranco Rosi) e dei rapporti con le Scuole di Cinema e le Università.

Venerdì 17 Ottobre la testimonianza di Marco Valerio Pugini

Marco Valerio Pugini è socio di maggioranza della Panorama Films S.r.l nonché suo Produttore principale e VicePresidente dell’APE (Associazione dei Produttori Esecutivi). La Panorama è una società di produzione con sede in Roma, specializzata nella produzione esecutiva di film e pubblicità internazionali e nella co-produzione cine- televisiva, fondata da Pugini nel 1997 in partnership con Ute Leonhardt, fondendo due sue precedenti società, Panorama Productions e Produzioni Corsare.

Considerata una delle società più importanti in Italia nel suo settore, Panorama ha realizzato la produzione esecutiva di vari film tra cui Giuda per Paramount in Marocco, Angeli e Demoni e Mangia, Prega, Ama per Sony-Columbia, Envy e L’Isola per Dreamwork, Inkheart per New Line, Midsummer night’s dream per la Fox, The Sopranos, Everybody loves Raymond, Angels in America e My House in Umbria per HBO, The Lizzie MgGuire Movie per Disney e Letters to Juliet per Summit Entertainment.

Pugini è stato Co-Executive Producer della serie televisiva Rome per HBO e BBC e Produttore Esecutivo del film Miracle at St. Anna, per la regia di Spike Lee e del pilota The Vatican di Ridley Scott per Sony TV.

Nel 2007/8 ha prodotto Pa-ra-da, un film per la regia di Marco Pontecorvo vincitore di numerosi premi, uscito nel Settembre 2008 e presentato al Festival del Cinema di Venezia (premiere nazionale) ed al Toronto International Film Festival (premiere mondiale). In precedenza è stato co-produttore di Le Ali di Katija, un film per bambini che ha vinto numerosi premi internazionali (inclusi Giffoni e Cinekid), e di My House in Umbria (nominato ai Golden Globe come miglior film tv dell’anno). Attualmente la Panorama ha prodotto il secondo film di Marco Pontecorvo, Tempo Instabile con Probabili Schiarite.

La società di Pugini, Produzioni Corsare, fondata nel 1996 insieme ad Alessandro D’Alatri, ha sviluppato e realizzato la produzione esecutiva del film I Giardini dell’Eden diretto dallo stesso D’Alatri. Insieme hanno inoltre realizzato molti progetti di spessore: un documentario sulla prostituzione infantile in Thailandia per RAIUNO sponsorizzato dall’UNICEF; un promo istituzionale per la società di distribuzione Medusa e l’animazione del 54° Festival di Venezia. In più hanno prodotto la presentazione filmata per la candidatura di Roma alle Olimpiadi del 2004.

La Panorama Productions, evoluzione della Central Services, è stata fondata nel 1989 e ha realizzato più di cento lavori tra cui il film di Jane Campion Ritratto di Signora e pubblicità su commissione di clienti di tutto il mondo. La Panorama nel 1996 ha vinto il premio “Pubblicità e successo” ed il “Key Award” per la campagna dell’acqua Uliveto. Nel 1988 Pugini è stato responsabile di produzione per la FilmMaster, la più grande casa di produzione pubblicitaria italiana.

Marco Valerio Pugini lavora nel settore cinematografico e pubblicitario dal 1981. Ha iniziato la sua carriera da freelance come assistente di produzione sul film The Monsignoris della 20th Century Fox e ha lavorato su una ventina di film internazionali tra cui L’Ultima tentazione di Cristo di Martin Scorsese (unit manager), Rent a cop di Jerry London (unit manager), King David di Richard Donner (location manager), Ladyhawke di Richard Donner (terzo assistente regia).

Martedì 14 Ottobre le testimonianze di Gino Zagari e Nicola Corigliano

Gino Zagari

Gino Zagari, 47 anni, napoletano, è dal 2000 Segretario Generale e Direttore Generale dell’ANEM.

Inizia la sua carriera professionale nell’area marketing della Buena Vista Int. (Walt Disney co.) per poi passare brevemente all’area commerciale. Dopo una breve esperienza in Sony Music come Label Manager viene assunto in AGIS nel 1994 dove diviene funzionario direttivo presso l’ufficio cinema occupandosi dell’area economica, statistica, di marketing e di organizzazione di eventi. Nel 1995 cura per l’ANEC e la Walt Disney co. il lancio del primo canale di vendita di merchandising nei cinema. Nel 1998 diviene responsabile Marketing dell’AGIS e quindi, nel 1999, responsabile dell’ufficio Marketing ed eventi.

Nel 2000 passa all’ANEM di cui cura la fondazione, l’evoluzione e la gestione. Nel 2002 collabora alla creazione del mensile Best Movie di cui ne cura l’ideazione, il posizionamento lo sviluppo commerciale nei multiplex.

Nel 2006 viene chiamato nel Board del Cinema Expo di Amsterdam, dell’European Film Academy  e nella giuria del Premio David di Donatello. Nel 2010 partecipa alla nascita del progetto “Corti in sala” del Premio Solinas consentendo la distribuzione dei cortometraggi in oltre 200 sale. Dal 2010 supporta produttori indipendenti nella promozione e nella distribuzione cinematografica. E’ stato membro dal 2002 al 2010 della Commissione di revisione Cinematografica (commissione Censura) per il Ministero per i beni e le attività culturali.

Nicola Corigliano

27 anni di esperienza nel corporate banking come capo del Dipartimento del Tesoro 1987-1998, analista finanziario 1999-2001 e Senior Manager nel credito bancario dal 2002 al 2008.  Nel 2009 è stato nominato Capo del Settore Media & Entertainment del Mediocredito Italiano, con la responsabilità di supervisionare la fornitura di soluzioni finanziarie globali a sostegno della produzione e distribuzione di film e programmi televisivi.

Mercoledì 8 Ottobre la Testimonianza di Marco Chimenz

Marco Chimenz è Presidente di Cattleya, di cui gestisce il settore relativo ai contratti,  da quelli coi “talents”a quelli di coproduzione,  cura i rapporti internazionali dell’azienda e partecipa insieme agli altri soci alle scelte strategiche, nonché a quelle creative e promozionali legate tanto ai singoli film quanto all’immagine della società.